?

Log in

monkey

The need for speed

Questa sera ho corso come non facevo da un bel po. Downhill da S. Vigilio a Valbrembo.

Questa meravigliosa discesa in molti punti è larga solo 5 cm più dell'auto.
Le numerose curve a 90 gradi e la pendenza irregolare rendono il controllo del veicolo qualcosa di estremamente istintivo.

L'ho percorsa al massimo delle possibilità della mia Celica, attualmente menomata da un danno al variatore di fase (mi trovo con "soli" 120 cavalli) e da pneumatici eccellenti ma decisamente agli sgoccioli.

Mi fido della mia guida e della mia auto... ero tranquillo nonostante il rischio, ma è stata cmq una pazzia.

Ne avevo bisogno.


Ultimamente ho l'impressione di portare il collare come in "The Running Man"... essere libero all'interno di confini disegnati che non posso scavalcare.
Se tento di sorpassare la linea, mi si spinge a rientrare con il dolore.

Non mi trovavo affatto male dentro questi confini, ma esserci costretto a questo modo mi da l'impressione di stare nel posto sbagliato.
Ogni errore diventa dolore... e non solo le regole non sono le mie, ma continuano a cambiare senza senso e non mi vengono nemmeno comunicate.

Vivreste voi in una casa dove i muri ti danno la scossa e il cesso ti insulta?


Se i confini sono così invalicabili, ho altre possibilità se non togliere la corrente?

Comments

un conto è se sei cieco dalla nascita. Ma se togli la corrente prima o poi ti accorgerai di non vederci più, e poi dovrai andare a tentoni cercando l'interruttore di nuovo :)
E' pur sempre la tua casa, può essere problematico starci dentro, ma è forse più difficile farci entrare gli ospiti :)
Run man, run

Re:

Ho un ottima visione notturna. :-)

Il proposito non era quello di chiudere baracca e burattini... semplcemente non ho modo di isolarmi dalle sorgenti di dolore.

Non trovo modo di integrarle... forse dovrei semplicemente far revisionare l'impianto elettrico, ma non ho modo per uscire e - come giustamente sottolineavi - di far entrare l'elettricista o chiunque altro.

Quindi la tentazione è quella di togliere corrente... almeno riesco a parlare con qualcuno e farmi venire delle idee. Almeno posso uscire e guardare il casino da fuori.

Magari non serve a un cazzo, ma nemmeno prendere la scossa in fin dei conti...

Re:

Senza corrente magari non prendi la scossa, ma potresti farti male in altro modo, picchiando contro gli spigoli, ad esempio. Con in più la frustrazione del compromesso.
You choose the hardest way. Il problema non è che è sbagliata, ma che nessun altro la concepisce. Ma tutto questo lo sai già :)

Re:

Non bastava averla intrapresa sta via di merda... adesso ho pure gli amici bastardi che me lo ricordano! :-)

Io ho fatto ben presente all'Enel il problema... mi sono spiegato con chiarezza ed ho precisato le mie necessità.
Se l'Enel non sistema la cosa e nemmeno mi spiega come cazzo si fa - secondo loro - ad abitare una simile trappola... beh... I suppose I'll hack it. ;-)

D'altra parte esistono sempre i pannelli solari, i generatori autonomi, il gas naturale, la fusione nucleare, la fonoluminescenza, la tensione virtuale, i cristalli di dilitio... i fallback non mi mancano! ;-)

si kiama droga.

visto ke avevi detto di nn postare tutto il week-end, il riuscire ad arrivare a 49 minuti dopo la mezza fa riflettere. ^__^

A parte le cattiverie:P

probabilmente è meglio quando mi faccio i cazzi miei. probabilmente. quanto meno ci sto meglio io. Farsi i cazzi propri spesso ti sta stare meglio. Ecco il perchè degli eremiti. stanno su sulle montagne (senza Annette), nn spaccano i marroni e nn li spaccano e vivono felici vivendo. Xò se scendono hanno una gran voglia di parlare (e quindi spaccare i marroni?) perchè anche rompere le scatole fa bene. e perchè rompere le scatole può avere un senso, in taluni casi. perchè rompere le scatole vuol comunque dire esprimere un giudizio, vuol dire esprimersi, vuol dire un infinità di cose.
Stai cambiando Johnnyno caro, tempo fa nn avresti mai detto che guidare la celica al limite è pazzia. Nemmeno con il senno di poi. e tempo fa avevi anche una mandria di cavalli in più ;)
Se vuoi hai tutte le capacità per prendere il collare, capire come funziona, toglierlo e appoggiarlo in terra facendo credere a chi ti vuole controllare che sei sempre all'interno dei confini. Magari mettendo il collare intorno a qualcun altro, oppure legandolo ad una delle tartarughe del tuo caro cuginetto, in modo che coloro che guardano nel monitor il lampeggio che indica la tua posizione ti vedano girovagare nei confini che ti hanno prefissato. E tutto ciò lasciando la corrente. Ora vado a letto, questa settimana ti lascio gli orari che ti stanno più cari...

BipBipBip

Bastardo! Hai già scoperto il trucco della tartaruga??? :D

E' vero... prima d'ora non ho mai chiamato pazzia il guidare la mia cara macchinuccia al limite, ma nello stato in cui mi trovavo stasera non saprei come altro definirlo.

Se avessi avuto il minimo cedimento, domattina il Cella avrebbe dovuto intervenire su ben più del variatore di fase! :-)

E' vero... non ho avuto cedimenti.
E' vero... ho goduto come un riccio.
Mi sono goduto la stronzata fino all'ultima accelerata.

Però se m'avessi visto ti saresti reso conto che ho rischiato ben più dello specchietto. ;-)

E' ottimo... mi sento come quando guidavo il Demone Giallo, solamente che ora ho più cavalli. :-)

Il collare è un problema che mi porto avanti da un po'... il fatto che ora ne parli significa solamente che, sì, ho deciso di sbarazzarmene.
Purtroppo il trucco della tartaruga non è un'opzione accettabile... lo voglio veder disintegrato. :-)

Vabbè.. ma tanto sta roba già la sai... in fin dei conti stiamo solo facendo scena ripetendo cose che ci siamo già detti.

Ed è divertente! ;-)
monkey

March 2010

S M T W T F S
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Powered by LiveJournal.com