?

Log in

monkey

Late Nite Fermentation

Se racconto una cosa personale restando generico, nessuno se la caga. (Cause occasionali: "non si capisce", "e' complessa", "e' contorta")
Se la racconto con precisione e dettaglio, il silenzio. Alternativamente mi viene manifestata una certa complicita', che il piu' delle volte non e' supportata da una reale comprensione del fatto, ma soltanto dal desiderio di far parte di una vicenda cosi' tanto telenoveloide e colma di risvolti psicologici.
Se condivido dal vivo mettendo l'accento su di me, si finisce in modalita' sfogo e alla prima occasione viene tutto dimenticato, accantonato o recintato insieme alle renne di Babbo Natale.
Se condivido la cosa coinvolgendo chi mi ascolta ed usando parole sue, la faccenda viene digerita con un sorriso, condito dal compiacimento di come sia potente il legame che si e' creato.

Drammaticamente, il concetto non passa quasi mai.

Sono stufo di avere il muso lungo... mi annoia sta parte, ma soprattutto non funziona. :-)
Se e' vero che il periodo e' pessimo e sono realmente molto scosso, e' anche vero che ho scelto di manifestarlo in modo estremamente provocatorio... mi piace ritagliarmi spazi di protagonismo, ma soltanto se il pubblico capisce. E a quanto pare non capisce. :P

Ho collezionato una marea di "sei impossibile", "sei incomprensibile", "sei troppo diverso", "sei inconcepibile"...

Eccetto qualcuno che compie lo sforzo di ascoltarmi (e in tal modo rispettarmi), la maggioranza delle persone che conosco mi vuole sempre Allegro & Felice. E all'ascolto.
Va bene la stima, ma so anche che molti di loro sarebbero disposti ad accettare qualsiasi stronzata pur di sapermi "fuori dal tunnel". Questa compresa.

Ci sono donne il cui sogno sarebbe che io diventassi tipo eunuco o gay... e possibilmente ancora piu' grasso e disadattato.
Una specie di "innocuo" ammasso di carne pensante sempre a disposizione per scaricare emozioni, sogni ed ansie.
Figata se ci si pensa... una merda d'essere megatenero, sensibile ed intuitivo da coccolare a parole, scacciare a pedate e consumare a suon di domande!

Ci sono uomini che mi ritengono una specie di oracolo, nonche' un'ottima guida da consultare per circuire le partner.
Da morire i momenti in cui, al termine di una "consultazione", gli si legge chiaro in faccia che vorrebbero domandarmi perche' non sfrutti per me stesso queste capacita'.

Bah...

Di come stanno le cose - in realta' - mi dispiace unicamente per le persone con le quali ho i migliori rapporti.
Ci rimettono tempo e si lasciano tediare dai miei - purtroppo inevitabili - volteggi interpretativi.

A loro va ovviamente un grazie.

Degli altri, che comunque sono cari amici, non so che dire... piu' il tempo passa, piu' aumenta la frequenza delle mie esplosioni di fastidio.
Io sono contento di essere come sono, ma obbiettivamente essere visto come uno sfigato o un masochista comincia a logorarmi.

Hehehehe... ora i piu' si staranno gia' costruendo i loro "ma io..., ma tu..., ma bla bla bla".

Non sono un eunuco, non sono gay e - GIURO - dimagriro'.
Se non uso i "trucchetti" per me stesso e' perche' so bene - in quanto oracolo :-) - che non portano risultati che mi interessino.

Non sono solo queste le cose che mi da fastidio leggere negli occhi e nelle parole di chi mi conosce, ma sono esempi abbastanza illustrativi.
Ci sono diverse altre cose delle quali i "colpevoli", se si sforzano, non faranno alcuna fatica a trovare riscontro.

Essere trattato come un nonnetto saggio e schizzato puo' star bene per un po', ma alla lunga tritura i coglioni.

Bene... ripenso a cio' che ho scritto e credo sia sufficiente... sufficiente ad annoiare qualcuno, a non farsi leggere da qualcun altro e a farsi male interpretare da altri. :-)

Ci tengo solo a puntualizzare che liquidare quanto ho scritto ritenendolo frutto di uno sclero, di stress, di mancanza di figa o qualsiasi altra causa idiota e' da PEZZI DI MERDA.

Se credete davvero nella stima della quale mi fate costantemente dono, provate a darmi il beneficio del dubbio: potrei perfino avere ragione... come al solito! :P

Comments

Ti guardano, sorridono. Annuiscono a ciò che tenti di spiegar loro persino, ma nelle loro testoline gli ingranaggi semplicemente non "ingranano". Tutto è fermo. Silenzio assoluto. Così ti porgi una lecita domanda: sono io che non riesco a farmi capire? forse è in me che c’è qualcosa di sbagliato?
Mistero...dubbio...disperazione...rabbia...
E vuoi sapere la cosa buffa? Quando poi, dopo mesi di sacrifici, ci riesci ad arrivare alla meta, perché quando ti impegni tu le cose le raggiungi, e pensi, bene ora sono magro, carino e tutti mi vengono dietro e allora adesso si che ci capiremo...SBAM!!! frontale con mazza da baseball...
Così mentre sei lì disteso e cerchi di riprenderti dal colpo, ti viene un dubbio: vuoi che magari, anche se la confezione è cambiata, il contenuto e tutte le esperienze di vita che l’hanno formato e tutte le cazzate che ti sei sorbito e tutti i malumori, e insomma, ti dici che forse è ancora tutto lì, dentro di te. E non lo puoi cambiare. E che prima che tu fotta te stesso, è meglio che si fottano tutti gli altri.
Non esiste nessuno in grado di capire ciò che provi, almeno che non ci sia passato. Questo è il punto.
E adesso dimmi: questo papiro lo metterai nella cartella degli sfoghi, in quella della complicità dubbia, in quella della compassione e pietà, in quella dell’ipocrisia o semplicemente la leggerai e sorriderai di questa pazzia che aleggia nell’aere oggi?...;D
Questo lo mettero' nella cartella del "Qualcuno ha speso del tempo per rispondermi" e per me il tempo ha un valore altissimo.

Tanto piu' se e' condito da un sorriso. :-)

A valle di questo una piccola correzione di rotta... pur restando cosi' come sono non ho dubbio alcuno circa la mia capacita' di farmi capire, in realta'. E' un dono... mah... o una fregatura :-), ma c'e'.

Il problema non e' il non essere capito, quanto piuttosto il deliberato e continuo sforzo di alcune persone nell'attribuirmi caratteristiche non mie. Una sorta di infinita tolleranza asessuata...

Questo atteggiamento gli impedisce di capirmi quando parlo di me, dei miei sentimenti, dei miei sogni e del mio dolore. Si aggrappano ad un immagine non vera del sottoscritto e quando io sto male mi pigliano a calci insistendo che non e' possibile e che DEVO farmela passare. :-)

Mettila cosi'... mi piacerebbe avere la possibilita', di quando in quando, di sentirmi abbastanza a mio agio da poter piangere.
Non che debba farlo ora in modo specifico, ma fa male sapere che non ci riusciresti.

Per conoscermi da cosi' pochi messaggi, cmq, ho apprezzato notevolmente lo sforzo. Ti devo... anzi... voglio doverti una cena. ;-)

Btw... non scrivere piu' che "è meglio che si fottano tutti gli altri"... lo sai che tanto non ci credi. ;-)
non scrivere piu' che "è meglio che si fottano tutti gli altri"... lo sai che tanto non ci credi.

...azzarolla...ho idea che mi sto scoprendo troppo...;P

ehmm...guarda che difficilmente mi scordo un invito a cena...uomo avvisato...
Non ti sei scoperta troppo... sono io che non ho resistito alla tentazione di sbirciare! ;-)

Difficilmente non mantengo una promessa, donna tranquillizzata... ;-)
Anche se sei "sbagliato", non è che puoi cambiare dentro. (Che poi bisognerebbe capire cosa sia quello "giusto" e perchè è "giusto"). Essere se stessi non è il problema, è la soluzione. Anzi il primo passo. Lo sai, non prendi nessun colpo improvviso perchè te li aspetti lo stesso.
Cambiare la confezione non cambia quello che sei, ma ti aiuta a raggiungere certi scopi.
Cambiare la confezione non cambia quello che sei, ma ti aiuta a raggiungere certi scopi.

O a pretenderne di più alti...:)
LOL... so true! :D

L`INSOSTENIBILE PESANTEZZA DELL`ESSERE

[Mode coione (c'è qualcuno che non sa pronunciare la gl) ON]

Ci tengo solo a puntualizzare che liquidare quanto ho scritto ritenendolo frutto di uno sclero, di stress, di mancanza di figa o qualsiasi altra causa idiota e' da PEZZI DI MERDA.


Penso che questo sia frutto di uno sclero dovuto a mancanza di figa e troppa presenza di stress e con l'aggiunta di altre cause idiota.

[Mode coGLione (io ja fo, ja fo) OFF]

Per il resto sembra un discorso che io e una cara persona abbiamo fatto stamattina (conversazione cessata pochi minuti fa) e riguardava tante cose che hai detto tu (ovviamente eliminando le tue particolarità allegrisstiche e felicisstiche) senza sapere di questo tuo post :) (I'm the oracle(or maybe mysql?:P))
Io non ho mai raggiunto i tuoi livelli di oracolismo però so benissimo cosa intendi quando :
Ci sono donne il cui sogno sarebbe che io diventassi tipo eunuco o gay... e possibilmente ancora piu' grasso e disadattato.
Una specie di "innocuo" ammasso di carne pensante sempre a disposizione per scaricare emozioni, sogni ed ansie.
Figata se ci si pensa... una merda d'essere megatenero, sensibile ed intuitivo da coccolare a parole, scacciare a pedate e consumare a suon di domande!
ha ricordato un periodo della mia "infanzia" dove spesso e volentieri venivo trattato così (parlo delle superiori).
Fotunatamente poi conobbi una ragazza che non aveva necessario bisogno di me come innoccuo ammasso di carne e pensieri ma le serviva per poter sfogarsi e sentire gli sfoghi altrui.
Peccato che un grosso figghio depput tana di un suo ecs, convinto che io le morissi dietro (FALSO) la allontanò da me e perdemmo il nostro favoloso rapporto che fortunatamente e grazie a Dio ha ripreso ad essere da giungo2003/gennaio2004 e sta continuando.
GoD BleSS The QuEEr

<tfoot>p.s. per la prima volta ho letto un post + lungo di 2 righe. Paiura</tfoot>

Re: L`INSOSTENIBILE PESANTEZZA DELL`ESSERE

[CoJone Mode ON]
Non ti stupire di averlo letto... in realta' non si vede, ma sono tutte righe dispari!
[CoJJJJone(nun je la fooooo) Mode OFF]

Ora che non sto in CoJone Mode non so piu' che scrivere. ;P

Thankz for the rispost... I do apprezz very much indeed.

Mi sa che magari di sta cosa se ne riparla piu' diffusamente davanti ad un sano Cappuccino! :)

Re: L`INSOSTENIBILE PESANTEZZA DELL`ESSERE

Missà ho fottuto tutta l'impaginazione :P

Re: L`INSOSTENIBILE PESANTEZZA DELL`ESSERE

Gia' :-)
Mi sembra di essere lost :P
> Ho collezionato una marea di "sei impossibile", "sei incomprensibile", "sei troppo diverso", "sei inconcepibile"...

Sempre meglio dei bisbigli "lasciamolo nel suo mondo poverino... prima o poi crescerà da solo..."
E' la prima volta che non mi dispiace pensare di non essere usato come antistress. Con me non lo fanno. M'ha sempre lasciato perplesso, ma a quanto dici invece dovrei esserne contento. E sia.
Non e' l'essere "usato come antistress" a rappresentare il problema.
E' tutto il resto che manca.

Just think about it.
Minchia, ma non avete un kez da fare voialtri! Ma preoprio un kez..
riuscite pure a "S"paginare le friends page del journal! :D

Cmq secondo me sto cazzo di post esce non tanto da una mancanza di figa per il povero Jj, bensìi da un amancanza di cavalli.

Ora è sempre, con affetto finkè non dimagrisci, JaD.

(LOL)

PS; ti ci vedo bene come pallina antistress..:D
PS(x)2:peccato che non ne avrò i soldi, altrimenti sarebbe stato bello avere 150 puledrini sotto il culetto per quest'estate....;)

Ode al Bitmaster

Ode al Bitmaster, che si racconta o si sfoga,
Perchè il suo Blog ormai, è per me come una droga.
Ode al Bitmaster, il cui concetto non passa,
fra i miei supereroi è già sopra Eddie "la Rassa".

Ode al Bitmaster, dal muso lungo, e scosso,
del suo protagonismo più a meno far non posso,
ode all'impossibile, incomprensibile, troppo diverso e inconcepibile,
è la dimostrazione che esser Uomini e possibile!

ode al Bitmaster, ascoltatore inascoltato,
sia dentro o fuor dal tunnel, non può esser trascurato
Ode al Bitmaster, etero o eunuco e gay,
comunque tu sia, non vai mai bene come sei.

Ode al Bitmaster, filiforme o sovrappeso,
quel che in realtà non si sopporta, è della vita il peso,
ode al Bitmaster, sia egli casto e puro,
o qual Siffredi Rocco in azione e sempre duro.

Ode al Bitmaster, sensibile e coccolone,
nondimeno però pronto anche a darti del coglione,
ode all'oracolo che non vuole i propri consigli,
perchè sa che seguirli vuol dire viver da conigli.

Ode al Bitmaster, amator di birra e cappuccino,
e qui trovar la rima mi crea qualche casino,
ode al Bitmaster, che fa perder tempo agli amici,
ma è disposto a dare il proprio per farli più felici.

Ode al Bitmaster, al suo assurdo masochismo,
in cui però rifulge un lampo di eroismo,
ode al Bitmaster, nonnetto saggio e schizzato,
al quale qualche errore dovrà pur esser perdonato.

Ode al Bitmaster, e spero mi perdoni,
perchè un'ode siffatta, rompe invero un po' i maroni.
Ma spero Egli mi creda, il mio spirito è sincero,
sia ode al Bitmaster, al Bitmaster quello vero!

Re: Ode al Bitmaster

Non appena rintraccio i driver della stampante l'appendo in camera.

Mwahahahahaha! Spettacolo! :D

Ok... ora mi devo impegnare... :D
il vino è il prodotto di un processo di fermentazione.
*malmostosa che non sa come cazzo dire che ha sorriso molto, ma anche no*
La fermentazione malolattica e' una delle componenti principali del processo di vinificazione.

*bitmaster che si sente di ringraziare in tema, che nei lunghi commenti crede molto, ma anche no*
monkey

March 2010

S M T W T F S
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Powered by LiveJournal.com