?

Log in

monkey

Uno, Nessuno, Centomila

Molti anni fa una mia amica mi defini' come "Innamorato dell'innamoramento".

Chi mi conosce sa bene che considero il termine "innamorato" estremamente offensivo, tuttavia - ironicamente - la definizione mi calza abbastanza.

L'amore e' un sentimento,  l'innamoramento - per come viene comunemente inteso - e' un processo.
Per chi, come me, vive l'amore in modo assoluto, l'idea di incastrarlo in un "processo" risulta priva di senso.

Per me non esistono "amori finiti", "amori passati", "amori infranti"... se amo qualcuno o qualcosa, questo e' per sempre, prescindendo dall'evolversi del rapporto.

Sarebbe bello poter intendere  l'innamoramento come in alcune poesie, sintesi di quel processo di scoperta che porta alla rivelazione dell'amore stesso... ma non e' possibile.

Innamorarsi - nella nostra societa' - e' la scelta di instaurare una relazione speculativa con la persona che verrebbe amata da chi fingiamo di essere.
Spesso, peggio, e' la scelta di instaurare una relazione speculativa con la persona sulla quale imponiamo l'immagine di colui o colei che verrebbe amata da chi fingiamo di essere.

Quando qualcuno smette di fingere o si ribella ai "pensavo che", "volevo che", "proviamo dai", "ti credevo", "fallo per me"... beh... casca tutto.

In questi giorni sto di merda. Proprio di merda.

Mi sono scoperto drogato di illusioni e bugie... morbosamente attratto dal perfetto svolgersi di questi tristissimi teatrini umani.
Schifato dal surrogato che l'innamoramento rappresenta, ho deciso di fingermi in grado di sopportarlo... come se l'amore fosse sufficiente a digerire l'insulto.

Sono innamorato dell'innamoramento, sul quale ho proiettato l'immagine di indispensabile passo evolutivo verso qualcosa di diverso.
Mi sono costretto alla tolleranza a priori... alla comprensione dell'insensato.

Il bisogno di ricevere amore e non solo di darlo mi ha reso cieco... insensibile al dolore che - fin dal principio - ha generato questo impiastro concettuale.


Non so quanti mi possano aver seguito fin qua... boh... se ci siete ancora complimenti! :D


Io sono felice di come sono e - nonostante tutto - orgoglioso di quasi tutte le mie scelte.
Quello che mi brucia e' l'immobilita' alla quale mi sono costretto piano piano.

La mia capacita' di essere e di vivere s'e' lasciata assorbire dall'inutile processo di giustificazione delle illusioni altrui.

Ho coperto il mio bisogno di umanita' con la frustrazione per i mancati traguardi di chi mi sta attorno.
O con la mancata celebrazione dei miei... di me.


Ormai il danno e' diventato cosi' esteso che non ho potuto continuare ad ignorarlo... ed eccomi qua.


Tantissime persone che conosco hanno maturato un'immagine del sottoscritto che non coincide per nulla con la realta'.
Danno per scontato cose che mi riguardano senza domandarmi nulla... mi attribuiscono pensieri e desideri, frustrazioni, ruoli.

Mediante iperboli stratosferiche inventano la mia vita... e persino i miei sentimenti.

Ho lasciato che chi mi circonda elaborasse sul mio onesto - e per loro altrimenti inspiegabile - apporto creando infiniti Johnny giustificativi... tutti in qualche modo innamorati, incoerenti e distorti.


Sono... boh... deluso? Speravo che qualcuno inventasse e mi facesse vestire proprio i miei panni... un finale a sorpresa. :-)


Avevo una sconcertante voglia di distruggere, mediante banali osservazioni, la tranquillita' di alcune persone.
Volevo abbattere quei dannati mulini a vento... radere al suolo le stronzate che fin'ora ho tollerato e ricostruire tutto secondo un minimo comun denominatore di arbitraria decenza.

Forse lo faro' ugualmente...


Il punto e' che ora non me ne frega piu' nulla... non ha utilita', non funziona e non e' cio' che desidero. Tuttalpiu' e' un discreto sfogo per i nervi.


E' vergognoso che - per comodita', utilita' o disperazione - persone che mi sono vicine siano state disposte ad inserirmi in quadri tanto orrendi.
E' ridicolo che io abbia, seppur solo a volte, accettato...


Sono stato inutile. Nullo. Dimenticabile.
Invece di essere la ragione per cambiare sono la scusa per continuare... la figura del vigliacco, il trattamento dello sfigato e la dannosita' del traditore.


Bah... che scazzo quando vado in modalita' iper drammatica :D
Non vedo l'ora di potermi imbottire di serotonina e sfoggiare un bel sorriso chimico... nel frattempo vi auguro una buona notte, ma anche no.

Comments

*just hugs without a word* :)
Una microscopica lacrima e' evaporata prima che si potesse vedere, ma giuro che c'era...

(Anonymous)

Ah, il johnny pirandelliano, decisamente il mio preferito tra le migliaia di johnny dispersi negli occhi degli altri!

Non chiedo nulla a nessuno, io. Sono senza un amico.
Non ho un amico che sappia raccontare la mia storia,
un amico che mi preceda dappertutto
per evitarmi quelle spiegazioni che m'ammazzano.
Non ho una che sappia gustarmi.
Ah, sì un'infermiera!
Un'infermiera per amor dell'arte,
che conceda i suoi baci solamente ai moribondi,
a gente in estremis,
e che perciò non possa vantarsene. Macché!
Una volta a casa, uomini e donne a coppie
ammireranno i miei scrupoli sull'esistenza,
ma non li imiteranno nemmeno per sogno,
e non se ne vergogneranno affatto a quattr'occhi,
da uomo amato a donna amata, in famiglia!
Più tardi mi s'accuserà d'aver fatto scuola.
Come sono solo!
E quest'epoca non c'entra nemmeno un po'.
Voglio tornarmene fra la brava gente di campagna
Voglio sposare una povera ragazza.
Voglio sposarmi, sì!
Tra tutte le mie idee questa senz'altro
sarà stata la più amletica.

Non posso vedere le lacrime delle ragazze! Sì,
perché far piangere una ragazza
è più irreparabile che sposarla!
Perché le lacrime son tutta infanzia.
Perché le lacrime versate manifestano
semplicemente una pena così profonda,
che tutti gli anni d'incallimento sociale
e ragionevolezza scoppiano e affogano
in quella fonte riaperta dell'infanzia
della creatura primitiva, incapace di male.
Si fa tardi. A domani i baci e le teorie...
A chi devo essere sinceramente grato per una risposta cosi' metodicamente metadescrittiva? :-)

Grato per la risposta, ma ovviamente non per la preferenza... il mio Johnny d'elezione - su questo post - avrebbe scaricato una vagonata di dissacrante sarcasmo.

Deh!
monkey

March 2010

S M T W T F S
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Powered by LiveJournal.com