?

Log in

monkey

In questi due giorni ho vissuto altrove.
Mente sgombra... solo l'ombra di esili paranoie, residuo della lunga prigionia mentale.

Ho dominato Hyde e l'ho rimesso a posto.
Ho ripreso il controllo della mia aggressivita'... soprattutto della mia crudelta'.

E' stata una grande battaglia, dolorosa e a lungo evitata.

Guardare le cose dalla prospettiva altrui e' pericoloso.
Quando panico e incertezza prendono il sopravvento, si comincia a perdere la propria personalita'.
I compromessi stabiliti dagli altri, invece che fuochi fatui, appaiono come possibili oasi di salvezza.

Magici amuleti che cancellino il peso della paura di fallire.

Si cerca rifugio negli altri... in vite non tue, nella non esistenza.
Si comincia a galleggiare in sterili fantasie che riempiono i vuoti tra un nulla e un altro. E nemmeno da protagonisti.

L'energia inutilizzata brucia.
Il dolore fisico si unisce al terrore per la solitudine.
Lo spreco cancella il mordente.

Ho il cuore dilaniato da emozioni fortissime.
Trattenute a scapito della mia salute... ridicolizzate... sminuite.

Da oggi avranno campo libero.

Chiunque dovesse esserne investito, questo e' come sono.

Comments

Onde d'urto.
A saziare la voracita' dei nostri tessuti.

Mi piace il tuo nuovo abito. :)
Borbottero e iperpoetizzero' ancora per qualche tempo, ma spero di farlo con piu' stile... la lunga introspezione cui mi sono sottoposto mi ha ufficialmente rotto i coglioni. :-)

Domattina ho la gastroscopia, qualche onda risonante mi ci voleva davvero. ;-)

Tu e il tuo tempismo siete meravigliosi.
Tu di piu'. :*

Notte!
Mi evochi sconcertanti pensieri di cose fin troppo procrastinate...in bocca al lupo per stamattina e se poi avrai voglia, sai dove trovarmi. :*
La gastroscopia e' andata bene... mi sono divertito un tot. :)

Il doc sostiene di non aver mai eseguito una procedura simile tanto facilmente. Guardarmi da dentro e' stato fighissimo! :)

Soprattutto c'e' stato il Valium... amico Valium. Torpore e relax.
Mi sento come dovrei sentirmi tutti i giorni.

In quanto all'esito parla di postumi di una grave gastrite e accenni d'ulcerazione in via di guarigione... in piu' la mia ernia iatale che e' infiammata. Nulla di mortale insomma.

I will survive. ;)

Per te ho un abbraccio forte e avvolgente... di gratitudine ed affetto. So che ne hai bisogno... ritieniti ocstamente protetta.
Quando mi parli di me parlando di te, trasportando il mio mondo sul tuo e viceversa, sei vicinissima e preziosissima.

Resta cosi'...
lamentosi e pallosamente prosaici,
nonostante tutto umani
amiamo oltre il fastidio che ci provoca
l'ingiustizia e la violenza che l'amar richiede.

Ognuno a modo suo. :*
Rendiamo grazie a nostro signore dei tranquillanti...:)

Non avevo dubbi sulla tua sopravvivenza, pellacce dure come la nostra non sono di facile eliminazione. ;)
Semmai, tendiamo a regolari e dolorose implosioni.
Poco visibili al mondo esterno, normalmente non capite, globalmente inaccettate.

Si sanguina copiosamente certo, ma sono faccende interne le nostre. Who can see our pain?
Pochi, a volte nessuno.
Così le smorfie di sofferenza si interpretano come accenni d’ira, stizzoso disinteresse o schifata superiorita'.

Btw, noi procediamo caparbi. Camminiamo oltre, in strade poco battute ma a noi piu' congeniali, in cerca di un contatto che non ci cambiera' la vita, ma certo ci lenira' il dolore.

Oggi pallosita' all’ennesima potenza...facciamo che mi avvolgo nel tuo protettivo affetto e la faccio finita con questa lagna, che è meglio. :*


Ti voglio un sacco bene... un sacchissimo bene.
Pochi capiscono il mio ondeggiare tra un necessario e teatrale malumore ed un giocoso bisogno d'affetto sincero... ma arrivare a condividerlo!!

Resta sotto la mia guardia tutto il tempo necessario: e' un privilegio, un lusso, una figata. :*
monkey

March 2010

S M T W T F S
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Powered by LiveJournal.com