?

Log in

monkey

(c)Asd away

Voglio bene ad una ragazza. Bene davvero. (se non voglio Bene a te... :P)
Il discorso su amo e non amo lo lascio ad un altro post che senno' vien lunga... :D

Ascolto quel che mi dice. Le dico quel che penso. Raramente ho potuto essere cosi' goffamente onesto con qualcuno.
Con lei mi concedo di fallire, a dimenticarmi di lei ed essere egoista (anche se non vorrei)... non e' poco... mi fa sentire terribilmente a mio agio.
Non ho pretese ne ipotesi. It's just like that. Merito suo per lo piu'... o fortuna... :-)

Mi piace avere a che fare con lei... ha un effetto fantastico sul mio stato d'animo.
Sono fin troppo eccitato, e' nella mia natura. Questo atteggiamento - la mia "ossessione" :-) - e' in realta' genuino entusiasmo.

Mia mamma, da piccolino, mi diceva di non aver paura di afferrare le cose belle... questa amicizia mi onora e mi piace.

Con fatica gestisco la mia sete di tranquillita'... come un'oasi nel deserto, tutta quest'acqua mi rende emotivo.
Non sono possessivo... nemmeno invasivo. Sicuramente sono difficile da controllare.
Troppa sorpresa, troppa felicita'... e' difficile spiegare il perche'... lungo... e ora e' tardi. :-)

Vabbe'... detto questo dico anche che tutto va bene. Eccetto una cosa.

Come dicevo all'inizio, non ho pretese di nessun genere... non ho preso nulla "troppo sul serio"... non mi sono immaginato cose che non esistono.
Mi sto solo godendo quello che c'e'... che - per me - e' tantissimo. TanteRRimo.

Qualche giorno fa e' successo qualcosa che, a quanto pare, ha complicato la situazione.
Uhmmm... complicato e' un termine inesatto. Ha reso terribilmente piu' difficile la comunicazione.

Io non so cosa sia (e non credo siano cazzi miei scoprirlo), ma non posso fare a meno di domandarmi perche'... cosa... chi.... quale evento esogeno stia rompendo le palle al nostro semplicissimo cazzeggio. Cos'abbia incrinato tanto il suo mood.

Sono EXTRA incazzato con il mondo per situazioni come queste... lo ODIO.
Saro' egoista, ma non voglio tornare nel deserto. E do' colpa al mondo... me ne fotto delle responsabilita'. :P

Ovvio che non sono solo. Ovvio che non mi hanno abbandonato tutti, anzi. Ovvio che non muoio.
Ma vaffanculo se mi faccio andar giu' gli eventi esogeni. NONONO. Soprattutto con lei.

Il mondo ha un fottuto conto in sospeso col sottoscritto. :-)

Mi arrabbio e sto malissimo perche' non riesco a capire... sono stronzo e stupido... mi distruggo il sistema nervoso anche se e' OVVIO che non possa capire.
Ci sto male ugualmente. Soprattutto se piccolissime cose all'apparenza insignificanti hanno il potere di ripristinare - seppur temporaneamente - la comunicazione.
Odio non poter intervenire... cambiare... distruggere o costruire quel che serve. Non sono cazzi miei... yet...

Non riesco ad essere misurato... non riesco ad essere sensato.
E' difficile spiegare se stessi a chi sta di fuori... pero' speri sempre che le tue esagerate reazioni siano indizi sufficienti a far intuire la Big Picture.

Per "risolvere" questa situazione sarei pronto a smontare e rimontare intere citta'... lo farei perche' mi piace.
Non sono cazzi miei, e' dannatamente vero... ma sono malato di protagonismo... :P... vorrei fare il supereroe e sistemare tutto, anche se questo non e' nemmeno il mio fumetto. Prima per egocentrismo e poi... asd... perche' RIVOGLIO una normalita' comprensibile!

Eppoi cazzi miei un po' lo sono... mi son bruciato 5,50 euro di biglietto del cinema, una settimana e diversi neuroni... chiunque sia dietro a questa faccenda, dovrebbe augurarsi che non scopra mai chi e' stato, o almeno prepararsi un'ottima arringa, sempre che sia disposto ad ascoltarla. :P

Boh... questa sera - di 20 frasi scambiate con lei - 19 erano intrise di malumore.
Tra gli scusa, i mi dispiace e i boh ho ancora l'intestino cappottato.

Il nervoso e' come il caco acerbo... ti resta attaccato alla bocca e rovina tutto il resto.


Soffro questa situazione davvero eccessivamente, lo ammetto... ti voglio con il rewind :D a settimana scorsa, GRRGRRGRRGRRGRRGRR, e' vero... ma se facessi finta di niente sarei bugiardo.

Fai quel che devi, come devi, nel tempo che devi... ma se t'accorgessi che va per le lunghe... uhmmm... sparami. :D

Comments

mah...
caro mio, ad essere onesti, la vedo grigia. Forse perchè ci sono passato l'altroieri, e ci sono preoccupanti similitudini. Non essendo però neppure cazzi miei, tutto ciò che potrei dirti in merito potrebbe sembrare invadente e/o inaccettabilmente proiettivo.

Ti consiglio tuttavia una cosa: non ti perdere in seghe mentali tentando di capire cosa può pensare lei: se ci prendi, negherà. Se non ci prendi, pure. Pazienza e sopportazione, finchè puoi :)
se ci prendi, negherà. Se non ci prendi, pure.

Lei non è proprio il tipo, te l'assicuro.
Lei non è proprio il tipo, te l'assicuro.

ecco un perfetto esempio di negazione! :D

(perdonami, non ne so davvero nulla e mi baso su quanto leggo in modo estemporaneo. A dirla tutta, non me ne frega neppure molto e non sono affari miei. Tuttavia, sono da mesi alla ricerca dei parametri generali di comportamento nei rapporti d'aMMore, e ne ho viste cose che voi umani...
Vediamo come finirà, se la storia darà ragione a me o a te. Altro sarebbe troppo)
Parametri generali di comportamento... lol.

Se li cerchi, io sono un pessimo soggetto e ti farei senza dubbio sballare la statistica... mediamente fatico persino a condividere con gli altri il significato della parola amore. Anzi, di diverse parole.
Ho un certo fetish linguistico e... agh... e' un mondo difficile quando cerchi di basarti su concetti comuni e condivisi.

Nel caso specifico, la lei di cui parlo e' decisamente piu' propensa al "boh" che al "no"... cmq si', si vedra'. :-)
L'ultimo dei miei problemi, in questo settore, e' prenderci. Cosi' come e' l'ultima delle mie preoccupazioni.

Sono le conseguenze che mi colpiscono, non le cause.

Finche' te la prendi con le cause, difficilmente otterrai risposte di alcun genere. Questo e' garantito. Prendersela con le cause e' legittimo (umano, comprensibile), ma altamente rischioso.

Quando ci sono problemi e' assolutamente meglio razionalizzare...

Capisco l'intento del post, ma quel che hai scritto va un po' per fatti suoi lungo il viale del "non fare cio' che ha gia' ferito me".

Tu supponi che entrambi si siano fatte le cose nel miglior modo e che - a posteriori - non ne valesse la pena. Io le ho fatte nel peggiore, ma a posteriori sorrido del fatto che non ho distrutto niente.

Sbaglierei di nuovo... scusa... sbagliero'.

Son fatto cosi'... e' rischioso far propositi per cambiare la propria natura: meglio sforzarsi di spiegarla al meglio, cosi' che i piu' attenti si accorgano di quando starai cadendo di nuovo e ti tendano una mano... o siano li' a ridere. :-)

Grazie del commento.
Finche' te la prendi con le cause, difficilmente otterrai risposte di alcun genere.

non me la prendo affatto. L'importante è conoscerle, quindi razionalizzare allo stremo. E' una cosa che porta via buona parte del mio tempo di veglia, tuttavia è una cosa che, per sua natura, riguarda se stessi e basta: per quanto razionalizzi, le conseguenze ci sono e sono lì, tangibili. Importante è andare oltre, anche se si sa che si ricadrà facilmente negli stessi errori, che poi errori non sono, ma esperienze.

e' rischioso far propositi per cambiare la propria natura: meglio sforzarsi di spiegarla al meglio, cosi' che i piu' attenti si accorgano di quando starai cadendo di nuovo e ti tendano una mano... o siano li' a ridere. :-)

Una mano si trova sempre, talmente inaspettata da stupire. Ma prima di tutto si deve fare affidamento su se stessi, perchè delle risate o della compassione altrui alla fine ti fai poco. Sarebbe auspicabile vivere tranquilli e andare incontro con serenità alla possibilità di sbagliare di nuovo, ma quando si è feriti mi rendo conto sia una cosa difficile

Poi non ti fidare delle mie pillole di saggezza: possono portare a conclusioni surreali :)
Il "se te la prendi" era assolutamente campato per aria... ok... mi sono svegliato con la febbre e non dovrei rispondere incautamente ai commenti, :D

Volevo proporti un modello tale per cui conosci l'accaduto (e ci rifletti), ma non lo usi come argomento di discussione. Ti attieni unicamente alle conseguenze.

Nessuno che sia emotivamente carico (o febbricitante, come me :P) e' in grado di sostenere un processo agli intenti... paura, insicurezza, disagio, rabbia... queste ed altre componenti (presenti sempre ed in parti diverse impossibili da catalogare) contribuiscono a rendere la discussione decisamente complicata.

Sulle conseguenze, soprattutto quelle che ti coinvolgono, hai molto piu' spazio e i risultati arrivano... non sempre... non necessariamente quelli sperati... ma arrivano. Poi asd... magari anche no e a me va di culo. ;)

Asd... ritorno nuovamente a letto... sono vagamente piallato...
sei un minchia. sei satanico.
La prossima volta che ti chiedo il perchè e il percome, consigliami di passare dal blog a dare un'occhiata...
Qualcosa (non dico tutto, ma qualcosa) lo posso intuire...:)

Se ti dicessi qualcosa tipo..:

Sorridi alla vita, che la vita ti sorride

mi picchieresti vero?
Scusa, ma questa sera vedo bene un po' ovunque :)
monkey

March 2010

S M T W T F S
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Powered by LiveJournal.com