?

Log in

monkey

The trHuman Show

Dolore... bolle di vita inesplose che ti fanno andare di traverso il presente.

Le cose che sai benissimo.
Quelle che capisci benissimo.
Quelle che te le raccontano, ma tanto e' ovvio com'e'.
Quelle che te le nascondono, ma sei tanto bravo a scoprire.
Quelle che te le allontanano, ma ti lasciano gli indizi da seguire.

E tu sorridi... sorridi perche' e' tutto uno stupido spettacolo. :-)

Ti trovi nel personaggio del pazzo. Cosi' impari ad arrivar tardi all'assegnazione delle parti.

E' chiaro per tutti che non *sei* pazzo, ma sta bene a tutti che quella parte la faccia tu.
Nessuno la vuole, ma serve. Quelle frasi ispirate, quegli scampoli d'assenza, quelle tracce di assurda realta'.

Sei l'unico abbastanza bravo da risultare convincente e abbastanza annoiato da sopportare.
Beh... non solo sono bravo... sono schifosamente eccelso! :D

TicTacTicTac... passa il tempo... tramutato in copione, finisce direttamente nel trita documenti per essere dimenticato.

Che stronzata... :-)

Se smetti di recitare ti saltano al collo... disperati.
Si incazzano con te perche' stai rovinando un complesso balletto di fallimenti interpersonali.
Qualche volta, da professionisti, schivano il tuo teppismo teatrale con silenzi, fughe, cambi di discorso... altre volte, con il ricatto, tentano di riportarti in riga.

E' curioso: tu gli fai male davvero quando ti comporti cosi'... li infastidisci davvero... ti rendi davvero odioso.
Eppure e' qualcosa che attrae tutti quanti... e che subdolamente finisce persino per rientrare nel personaggio.

E' un personaggio che ti riveste inside-out... con la lampo bloccata! :-)

Il pazzo agisce da imballo protettivo... come quella fantastica pellicola con le bolle che tutti strizzano e fanno scoppiare.
Prendi un sacco di botte per tutelare la continuita' di un trasporto fittizio... di emozioni recitate.

Ti viene da chiederti perche' a tutti stia cosi' a cuore di riuscir bene nella loro parte, soprattutto quando fa schifo.

Asd... la risposta se vuoi la trovi, ma poco importa.
Lo stupido spettacolo va benissimo cosi'... sa persino risultare divertente, a tratti. :-)

Il problema c'e' quando vorresti tirare fuori qualcuno.
Parlarci a quattr'occhi nel camerino... dietro le quinte... o fuori proprio, magari davanti ad una birra.

E' uno spettacolo senza fine, senza interruzioni. Intossicante.
Sei libero, ma solo entro i limiti fisici del palco e quelli metaforici del tuo ruolo di pazzo.

Boh... alle volte ci metto giorni, settimane... MESI ad accorgermi di star recitando.
Al di fuori di ogni cupola-teatro, c'e' una cupola piu' grande... oppure una cupola adiacente.
Da uno show all'altro, senza preparazione... ogni volta alla ricerca di una via d'uscita.

A forza di saltellare da una cupola all'altra sono rimasto invischiato in troppe vicende... anche a voler fare il bravo, infilarmi ordinatamente in tutte e' impossibile.

I'm good, but not THAT good. ;-)

Comincio ad avere la sensazione che tutti s'aspettino che cominci a dirigere molte di queste pagliacciate... a farne un qualcosa di sensato, ordinato, unico e mio. Hehehe... stronzi... :-)


Credo dovro' inventarmi qualcosa di nuovo... da questa ragnatela non se ne esce.
Sono molto meno immobile di quanto pensavo d'essere... mi ha fottuto la prospettiva.


Viscida realta'... puttana... ora t'inchiodo al continuum e vediamo dove cazzo te ne vai! :-)

Comments

Secondo me non è ne l'egocentricità ne il tuo "gioppinare" il problema, anche xchè se ti stesse così stretta questa parte non la interpreteresti.Molto probabilmente è vero hai un sacco di persone che ti ronzano attorno solo x la tua vivacità colloquiale e anche tu probabilmente le fai ronzare xchè comunque han degli aspetti che fan risaltare la tua parte:vedi persone accondiscendenti o semplicemente altre che combinano stronzate di cui parlare,pensare in definitiva che occupano il tuo tempo sia fisico che mentale!

Io una soluzione l'ho trovata e con una persona l'ho applicata.Sinceramente però non saprei se ho fatto la cosa giusta perchè è successo poco tempo fa e le vere conseguenze ancora non le avverto:l'ho praticamente mandato a cagare,fai anche senza il praticamente!X ora sto bene,sensi di colpa nn ne ho e mi sento molto + leggero!Bisogna tener conto che una delle conseguenze,a seconda delle persone che mandi a farsi benedire,è la solitudine o una ristrettissima cerchia di amicizie.Sta a te capire quanto bene "ci convivi con te stesso"!Purtroppo o x fortuna nel mio caso piuttosto bene,forse xè ero già solo con certa gente intorno.
La parte non mi da alcun fastidio, vero, come non mi danno fastidio nemmeno le persone, in se e per se.

Come scrivevo nel post, cio' che mi da fastidio e il non riuscire ad andare oltre questo stato di cose. O meglio, il non riuscirci sempre.

Azioni drastiche ne metto in campo ogni giorno e son tuttaltro che diplomatico con chi mi "ronza" attorno. Non e' quello il mio problema.
Non e' questione di sensi di colpa o timore della solitudine: la solitudine c'e' anche quando sei circondato di persone con le quali non riesci a comunicare, quindi non sarebbe certo una novita'.

Questo post spiega - senza approfondire - una parte che non mi pesa affatto mantenere. Descrive uno stato di cose.

Quello che cerco e' una rivoluzione ben diversa dal semplice assestamento.


Spero ora sia piu' chiaro ;)
La metti sul geologico? Si dice così adesso? ;>
Il tuo post è lungo, articolato e significativo.
Però potevi riassumerlo in una criptica frase ad effetto, se non addirittura un semplice slogan, tipo: "le bolle rompono le balle".
Adesso lascio mestamente in tuo LJ e attendo i (meritati) insulti.

P.S. gimme your pass I will give you enhanced membership subscription with a new BJ feature!
La BJ feature mi interessa... quasi quasi ti do la pass! :D
Guarda, perchè sei tu, e SOLO perchè sei tu!
Se mi dai la pass ti abilito addirittura la "enhanced WBJ feature" normalmente riservata solo a membri... ahem... più fortunati.
CAZZO, sei un amico!!!
La mia pass e' "***********"!!! ;D
Chiami me e la realta' allo stesso modo, lo sapevi?
Beh, un passo piu' vicino al mio obbiettivo... Become Matrix
Il primo passo e' stato quello di raggiungere una massa sufficiente?
Ancora qualche mese e sarai in grado (con la giusta distanza) di produrre un eclissi di Giorgio! :D
hihihihihihihihihihihihihihihihi...........................................................................................hi!
Perche'? Ti risulta che Matrix abbia massa?
Ad ogni modo sono felice di poter rassicurare Beppe Grillo e tutti gli agricoltori sul futuro afflusso di fotoni alla terra.
Anche se arrivassi ad eclissare Giorgio ed eventualmente il sole, nessuno noterebbe la differenza... La luce raggiungerebbe comunque la terra rifrangendosi sulla tua enorme testa... Thanks J!
Se cosi' fosse, i fotoni si disperderebbero... ma non temano i terrestri!
Dirigero' il flusso verso le vostre disgustose masse rotanti e vi sciogliero'.

Con il potere del Sole vincero'! :D
Com’e’ che all’improvviso, in un tiepido pomeriggio, ci si accorge che il vestito indossato ci va stretto?
Com’e’ che non ci ricordiamo chi ci ha venduto quell’abito e soprattutto per quale cazzo di motivo lo abbiamo indossato?

L’abito stringe ma ci copre, ci protegge...siamo disposti a strapparcelo di dosso e orgogliosi, andare nudi per il mondo?

E soprattutto...ma siamo proprio sicuri, che cio’ che ci costringe a questo tormento, non sia la certezza assoluta che gli altri non siano affatto preparati a quello che vedranno?

Oggi e’ proprio giornata di dubbi. ;)
Eh... in reatla' il vestito conta poco... se ci pensi, non servirebbe un grande sforzo ad entrare in un negozio e prenderne uno nuovo.

Il problema e' PROPRIO toglierlo... non ci riesci.
Non al di fuori del camerino.

E' come se fosse incollato... anche se entri in scena nudo, ne esci vestito.

S'ha da trovare una scappatoia... e credimi, ci sto lavorando! ;)
> Si incazzano con te

Coz you're free.
And they don't have the guts to take that responsibility.
They chose the easy way.
Everyone's free... they simply expect you to be free in the very same way they are convinced is the "right one".

Who'd blame them after all? :)
Let's see if I manage to explain :P
They are free. They are free to hide behind a cage they chose to protect themselves from the responsibility to be free. They simply don't understand how you can live without that. They not "don't expect you", they *ask* you not to show them their cages. You are the proof that they still have the resposibility of the cage.
Being free ain't a responsability... it's a fact.

Most people choose a dress, a cage, a trap just because they think this is the RightObviousNecessary first step.

As they feel scared without a reference, they pick a random one and stick to it... they will accept any kind of interaction, except those which put their starting point in trouble.

Up until now, I've always tried to mine those starting points, but that proved to be just trouble in most situations.

Only few people are ready to switch to a fully detached way of thinking.
Forcing them to jump is no use... and a successful jump is not a success by itself.

Interacting with someone and making his or her Will show up is a complex task, whose difficulties go far beyond the simple unveiling the simple nature of the world.

I'm working on this new frontier right now.
>Ti trovi nel personaggio del pazzo. Cosi' impari ad arrivar tardi all'assegnazione delle parti...
CAVOLI CAVOLI CAVOLI!!!!!!!!!!!

Arrivata tardi pure tu? A te cos'e' toccato? :)
Non so...forse la parte della buona amica, che è sempre disponibile per tutti, per ascoltare e dare consigli e parlare di cose serie....certo sono arrivata tardi, quando si trattava di assegnare le parti di donne fatali e di quelle piene di fascino, dato che io sembro essere assolutamente asessuata per tutti i maschi!
monkey

March 2010

S M T W T F S
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Powered by LiveJournal.com