?

Log in

monkey

Love Actually


Se escludiamo una decina di SMS, non parlo con Paola da capodanno.

Gigantesche difficolta' di dialogo... le abbiamo descritte e affrontate, ma mai risolte.
In un momento estremamente delicato, ho lasciato che il mio dolore si trasformasse in testo.
In piu' occasioni, Paola mi scrisse che avrebbe capito se non le avessi piu' rivolto la parola... che non poteva far nulla per evitare i cambiamenti... le scelte... alcuni comportamenti.

Non saprei piu' dire quali siano stati i pensieri che mi hanno portato a scrivere quella mail, ma il suo tono di "rassegnazione" ha ricoperto sicuramente un ruolo determinante...



Non ho piu' voglia di dirti nulla perche' mi fai incazzare... non capisco piu' un cazzo.
Con me sei schiva e critica, ma al contempo pretendi che io sia sincero e presente...

Mi sembra tutto un po' troppo. Cosi' non reggo. Me ne sono reso conto in questi giorni di sfogo estremo.

Anche se mi sembra oltremodo ridicolo, ti "lascio"... per il mio esclusivo bene.

Tu stai cercando di salvare la nostra amicizia con la politica del minimo sforzo... soprattutto del minimo sconvolgimento dei cazzi tuoi.
Evidentemente, se per te la nostra amicizia e' realmente importante, non ti rendi conto di quanto sia penosa una situazione simile.

Mi sento come se per te fossi un fastidio... e mi levo dalle palle.

Se ci sara' mai di nuovo dello spazio vero ed incondizionato per il sottoscritto sai dove trovarmi.
Altrimenti prendi atto del fatto che nella tua vita non ho spazio o rompo troppo il cazzo.

Ti auguro un buon anno e che tutti i tuoi desideri si avverino.

Hai sempre tutto il mio affetto.




Chi mi conosce trovera' che questa mail, per stile e contenuti, non m'appartiene.
Non sono solito recriminare... men che meno ricattare moralmente una persona che amo mettendo su di una bilancia il suo orgoglio e il nostro rapporto.

E' un testo delirante che - purtroppo - riassume esattamente i miei sentimenti di quella notte.
Il desiderio di capire... di riavere qualcosa a cui tenevo... di non vederlo degenerare in frasi fatte e malinconica accettazione.

Potrei gestire quella mail, ma ancora non saprei come gestire i miei desideri.
Lei sa benissimo quanto le voglia bene... sa bene cosa intendessi dire... cosa mi abbia ferito.
Io non so cosa dirle... come riaprire un dialogo. Non so se sia possibile ricostruirne uno.

Questa situazione mi fa male da morire.


---


Con Giudy non parlo da 3 mesi... solo scontri.

Come in un incubo, ogni discussione deraglia in una ripetizione della precedente.

La nostra amicizia importa ad entrambi, ma non sembra ci sia piu' modo per viverla.
Il rapporto si e' incrinato, eppure il semplice discuterne le genera un grandissimo fastidio.
Dice di non riuscire ad iniziare una conversazione perche' non sa cosa potrei dirle... non e' in grado di prevedermi e gestirmi e questo mi rende troppo complicato.
Vorrebbe che accettassi Ivan... una persona che ha fatto di tutto per tenermi lontano. Per impedirmi di giudicare lei, lui e la loro relazione.
E' ricominciato il periodo delle omissioni, delle manipolazioni, del "fa tutto schifo tranne questa piccola cosa che ho, non toccarla".

Vorrebbe che ci fossi, ma che fossi invisibile... sempre e solo positivo.
Che fossi felice per lei e mi dicessi felice del mio ruolo passivo.
Che le dicessi che va tutto bene... che vale la pena di rischiare.

Dovrei accettare la sua vita quando nemmeno mi e' dato conoscerla: una vita fatta di scelte segrete, di silenzi, di visi tristi e sacrifici... fatta di doveri, di necessita' e vicoli ciechi.
Dove un piccolo cerchio (la cui perfezione va accettata come fosse un dogma) va a scapito di tutto il resto... di amicizie, di liberta', di individualita'... di me.

Questa situazione mi fa male da morire.


---


Con Ila, salvo frammenti, non parlo da quasi due mesi.

Cancellato nuovamente dalla sua vita per far spazio a una montagna di bugie camuffate da inevitabilita'.
Lunghi silenzi... un continuo sottrarsi che e' doloroso e penoso al tempo stesso.
Per la terza volta smetto di esistere... ogni possibilita' di evitarmi ed allontanarsi da me diventa una pasqua.
L'importante e' che sembri colpa mia... rabbia legittima, comprensibile gelosia, ma pur sempre colpa mia.

Sento gia' riformarsi l'embrione della scusa perfetta... che non le voglio piu' bene. Che sono incazzato con lei.
Fecondazione eterologa... questa non e' decisamente roba mia. :-)
Sento che dovrei nuovamente dimostrare i miei sentimenti... come se potessi mai smettere di volerle bene.

Sono stufo di essere sfidato... sono stufo di essere messo alla prova.
Ogni volta casini piu' grossi... compromessi piu' squallidi... baratri piu' profondi.
Ogni volta meno rispetto... piu' dolore... calci nei coglioni sempre piu' mirati.

Tutto per dimostrarle che le voglio bene sul serio... oltre ogni stupido errore. Oltre ogni meschinita'.

Inferni disegnati... stupide trappole per bambini... questo e' cio' che sono chiamato ad affrontare.
La recupererei anche dall'Inferno... ma dall'Inferno ci uscirebbe da sola.
Perdo tempo e perdo lei, qualsiasi cosa faccia, mentre lei - sprecando se stessa - si diverte a dominare il suo piccolo zoo di animaletti in virtualorigami.

Demenziale, eppure cosi' comprensibile... da bambina qual'e' si rivale sul bambino che sono.
Io non posso essere un animaletto di carta... lei non vorrebbe che lo fossi.

Eppure devo lottare contro i leoni di carta per dimostrarle che la nostra amicizia e' al di la' della realta'.
I leoni di carta, nelle mie mani, sanguinano... e cosi' sanguina la nostra amicizia.

Il suo cuore - anch'esso di carta - brucia d'odio per me e la realta' che non le so imporre... con la quale non la voglio dominare.
Siamo talmente al di la' e talmente vicini a non avere nulla che le parole non bastano... sono solo per noi... accenni privati e intimi ad un rapporto che e' cosi' falso da essere vero.

Questa situazione mi fa male da morire.


---


Con Benedetta, a parte piccole eccezioni, non parlo da 2 mesi.

E vorrei. Vorrei tremendamente.

Non so perche' sia stato escluso... oppure lo so e mi rifiuto di saperlo.
Odio che le cose abbiano un senso... odio condividerne la coerenza e disprezzarne il senso.
Odio deludermi - capriccioso e irrazionale - di fronte a qualcuno che risveglia il meglio di me.
Odio soccombere razionalmente di fronte ai suoi limiti e alle sue debolezze.

Emozioni nuove e vecchie si contorcono come un drago cinese... non so districare l'emozione dalla devozione.
Sfida, potenziale, meraviglia... e rabbia per l'impossibilita' di viverle.
Altra rabbia perche' un senso - questa rabbia - non lo trova.

Di B non so nemmeno scrivere... vorrei aver di che, ma non ho nulla.

Questa situazione mi fa male da morire.


---

Queste ed altre storie affollano i miei pensieri.
E' la mia vita che si ricompone.

[ UPDATED - Ritocchi al layout ]

Comments

ma te ti dai da fare vedo.a legger quel che scrivi hai una cotta x tutte! probabilmente ricominceresti da capo con una qualsiasi di loro se ti si presentasse l'occasione?
La parola "cotta" non rientra nel mio dizionario :)... non ho mai smesso di voler bene a nessuna di loro, ma - te lo assicuro - quando le questioni si fanno cosi' tese sono marziale e incazzoso. L'amicizia non si discute, ma il rispetto si'... eccome!
minchia increddddibbile il Cionny che si incazza .hai ragione il rispetto prima di ogni cosa.è possibile che abbiano un carattere un po arrogante e prevaricatore ,conoscendo la tua indole pignoleggiante nn saran mai riuscite a prenderti x le palle (tendenza comune a molte fanciulle) e x questo motivo han trovato scuse fittizzie x troncheggiare i rapporti(x troncheggiare intendo troncare a metà o nn in modo drastico del tipo "restiamo amici")
Come al solito ti rimando la discussione a una serata con birra ;)
Sono al lavoro e parecchio occupato al momento... fatti vivo e lascia crepare i cazzo di pennuti!! :D
quei pennuti mi faran guadagnare quindi nn devono crepare,sarà dura incontrarsi xò una birretta.un giorno ci sarà una cena con alcuni lj friends tu e la tua combricola siete invitati naturalmente ti farò sapere ciau
monkey

March 2010

S M T W T F S
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Powered by LiveJournal.com