?

Log in

No account? Create an account
monkey

Got a craving for my love narcotic

Giovedi' 9 Febbraio

Io e due tizie troviamo un libro antichissimo sulla fabbricazione di microcastelli di sabbia.
Non la solita roba... cioe'... se un costruttore di castelli giganti fosse uno, con quel libro arrivi a 250.
Usando strumenti semplici, il Maestro e' in grado di usare la propria anima per conformare la sabbia in qualcosa di evocativo.

Vabbe'... fatto sta che impariamo... e per avere il titolo di Master costruttore dobbiamo recarci in una fortezza collocata su una colonna di roccia in mezzo ad un lago spettrale a 500m d'altezza... ovviamente dispersa in culo al mondo. Ovviamente sprovvista di ponte ponte che la colleghi alla terra ferma.

Ognuno per se, a turno, con un rito che non ricordo creiamo un ponte per giungere alla fortezza.

La fortezza e' assurda, piena di gigantesche lame oscillanti a forma di mezzaluna che fanno avanti e indietro... la classica trappola, solo che in questo caso sono arredamento e e si trovano DOVUNQUE. Ad accoglierci c'e' un servitore vetustissimo, con lunga barba e leggermente curvo e il Signore della Sabbia, grande e grosso, pelato, con le gambe metalliche dal ginochio in giu', fuse al corpo come se fosse una normale prosecuzione: isole di pelle nel patchwork metallico e frammenti metallici nella carne.

Il Signore della Sabbia ride e scherza con noi muovendosi agilmente tra le mezze lune oscillanti... ci viene offerto un the' e quindi veniamo condotti all'esterno, su una terrazza, per l'esame finale.
A tutti e tre un'ora di tempo per completare un castello.

Alla fine vinco io, con una riproduzione della fortezza collocata su un'isola differente che chiameremo "dei due teschi", perche' a fianco del porticciolo stanno due enormi rocce a forma di teschio... "manca del sentimento, ma tecnicamente e' perfetta e fa anche cagare in mano", commenta il SdS.

Al secondo posto la piu' figa delle due tipe... lunghi capelli ricci, castano chiaro con tratti biondi.
Al terzo posto, ma con dignita', l'altra tipa. Una specie di Velma Dinkley di Scooby Doo, ma piu' carina.

Esame passato per tutti.




Venerdi' 10 Febbraio

Il Signore Giallo, per la seconda volta, pone me e i miei amici nella sua casa trappola... questa volta il percorso e' piu' chiaro.
Si parte dalla stanza con la grande vasca, dove vanno liberati gli Gnomi... dovevo pensarci prima... facendogli togliere quello stupido cappello a punta, possono passare sotto il laser e uscire senza liberare il demone. In cucina il lemure era gia' sistemato... uhmmm... dev'essere un salvataggio da meta' partita.

Mancano i due acquari... salvare i pesci nel primo (facile, con il retino) e la tizia dall'altro.

Stavolta non mi freghi, signore giallo... basta attendere che lei si svegli quando finisce il sonnifero!
Con calma, le impediamo di restare fulminata... concentrazione... tre passi, t'abbassi, salti, salti e corri... corri... CORRI!!!

Siamo alla porta e il demone e' indietro... che poi lo sapevo che non c'era nessun demone... la tua faccia gialla, Signore Giallo, e' impossibile da nascondere! ;-)

Curiosa la tattica ottimale per far fuggire gli Gnomi... tre a tre... se ne sacrifichi uno, poi, puoi imprigionare persino il Demone.
Grazie della dritta, la prossima volta lo terro' presente. Game Over.
Tags:

Comments

monkey

March 2010

S M T W T F S
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Powered by LiveJournal.com